FANDOM


Yakumo Oomori

Yamori manga.png

Yamori.png

Yamori jack manga.png

TG J Screenshot 6.jpg

Dati biografici
Nome Yakumo Oomori
Nome Giapponese 大守 八雲 (おおもり やくも)
Romaji Ōmori Yakumo
Alias Yamori
Jason
Specie Ghoul
Stato Deceduto
Genere Maschio
Data di nascita 15 Marzo[1]
Altezza 186 cm[1]
Peso 101 kg[1]
Gruppo sanguigno B[1]
Affiliazioni Albero di Aogiri
Circoscrizione Circoscrizione 13
Tipo Rc Rinkaku[1]
Status Particolare Kakuja incompleto
Rating S (episodio 2 dell'anime)
Debutto manga Capitolo 51
Debutto anime Episodio 1
Seiyuu Rintarō Nishi
Spettacolo Teatrale Yoshitaka Yamagami
Galleria Immagini

Yakumo Oomori(大守 八雲, Ōmori Yakumo) era uno degli alti esponenti dell'Albero di Aogiri.

Generalmente, veniva chiamato con il soprannome Yamori (ヤモリ, lett. "Geco"). A causa della sua ferocia, era conosciuto dalla CCG come Jason della 13a Circoscrizione.

Yamori appare anche nello spin-off, prequel della serie, Tokyo Ghoul: Jack.

Aspetto fisico Modifica

Era un uomo biondo, alto e massiccio con gli occhi e i tratti del viso che ricordano quelli di una lucertola, o meglio di un geco. Solitamente indossava un completo bianco con una camicia, in puro stile gangster. La sua maschera è un chiaro riferimento a Jason Voorhees, una maschera da hockey che richiama il suo temperamento violento.

In Tokyo Ghoul: Jack, era meno muscoloso e aveva i capelli scuri.

Aspetto nel MangaModifica

Aspetto nel MangaModifica

Altri mediaModifica

Personalità Modifica

È stato prigioniero nella Cochlea per un certo periodo e non si sa molto di lui prima della prigionia, ma Yamori ha sviluppato una personalità sadica che rispecchia quella del suo interrogatore come meccanismo di autodifesa per scappare dalla realtà della tortura. È un ghoul manipolativo che non esita a ricorrere alla violenza per ottenere quello che vuole.

Ha preso l'abitudine di schioccare il dito dal suo interrogatore durante la tortura e, senza rendersene conto, ha passato lo stesso tic a Kaneki. Nonostante la sua natura crudele, brutale, violenta e sadica, al di là dei momenti di tortura, sembra avere un atteggiamento abbastanza rilassato, per esempio fa amicizia con Nico in un club, e, dopo uno scontro iniziale, prende Naki sotto la sua ala, dimostrando anche grande pazienza.[2] Voleva anche molto bene alla madre, tanto da parlarne con Nico.[3]

Storia Modifica

Passato Modifica

In un periodo sconosciuto, Yamori aveva già perso sua madre.[4]

Yamori attacca l'interrogatore.png

Yamori attacca l'interrogatore.

Nella Circoscrizione 13, Yakumo, conosceva Sumiharu Katou e Lantern. Accettò di prendere parte a un'imboscata ai danni di Kishou Arima e Taishi Fura su richiesta Minami. Ebbe facilmente la meglio su Fura, ma venne poi colpito da Arima e riuscì a scappare.

Prima di diventare "Jason", fu catturato e portato alla prigione della Circoscrizione 23 dato che aveva delle informazioni sulla Circoscrizione 13 considerate utili dagli investigatori.

Durante la sua prigionia in Cochlea, è stato torturato senza sosta da un interrogatore sadico che vi lavorava. Ha disperatamente tentato di sfuggire al dolore convincendosi che era il torturatore, non quello torturato. Quando si liberò e i loro ruoli si invertirono, provò un'emozione che non aveva mai sperimentato prima: sembrava come se fosse diventato umano.

Naki conosce yamori.png

Naki "conosce" Yamori (dal Calendario 2016)

Durante le torture, venne a conoscenza degli Inibitori Rc, farmaci che indeboliscono i ghoul e che li rendono vulnerabili anche senza ricorrere ai quinque. Iniziò a cercare modi per soddisfare il suo hobby sadico, cercando le vittime sfortunate che in seguito porta nella sua sala delle torture.

Un indeterminato lasso di tempo dopo, entrò in contatto con Naki.[2] Inizialmente Naki non conosceva Yamori e decise di sfidarlo. Dopo essere stato sconfitto, Naki inizia a idolatrare Yamori, che decide di accogliere il giovane sotto la sua protezione solo dopo averlo battuto. Qualche tempo dopo, Naki viene catturato e portato a Cochlea nel tentativo di proteggere Yamori.

Arco di Aogiri Modifica

Yamori piercing Kaneki with his Kagune.png

Yamori trafigge Kaneki.

Su ordine dell'Albero di Aogiri, Yamori e Nico hanno il compito di catturare Rize Kamishiro o "la persona con il suo odore".[5] Insieme ad Ayato Kirishima, hanno fatto irruzione all'Anteiku e, dopo un breve scontro dove riescono ad avere la meglio, catturano Ken Kaneki. Yamori informa Tatara con una telefonata dicendo che hanno catturato colui che ha "una parte di Rize", e che lo avrebbe portato da Noro.[6]

È presente insieme agli altri membri di Aogiri quando Kaneki viene portato dinanzi Tatara.

Yamori decide di trasformare Kaneki nel suo nuovo "giocattolo".[7]

Yamori ha catturato i membri dell Anti Aogiri.png

Yamori ha catturato i membri dell'Anti-Aogiri.

Quando Banjou, Kaneki e il resto del gruppo Anti-Aogiri tenta la fuga, i Fratelli Bin intervengono fermandone la fuga. Con loro sorpresa, alcune membri che sembrava essere riusciti a scappare vengono fermati da Yamori. Infatti, Nico scopre della fuga programmata dal gruppo Anti-Aogiri, Yamori uccide alcuni membri tra cui Tetsu e Moku. Yamori propone a Kaneki di diventare un suo sottoposto, in cambio lascerà in pace gli altri. I Fratelli Bin si oppongono alla sua decisione e iniziano a litigare in quanto non apprezzano i metodi di Yamori, ma Nico riesce con disinvoltura a interrompere la lite. Yamori lo ringrazia per averlo calmato in tempo. Quando Kaneki accetta, Yamori sussurra a Nico di rinchiudere in cella d'isolamento gli altri componenti e Nico è divertito dall'atteggiamento subdolo di Yamori.[8]

Quindi, dieci giorni prima che la CCG prenda d'assalto il nascondiglio di Aogiri, Yamori mostra la sua "Sala Hobby" a Kaneki che si rivela scioccato quando vede una persona morta, seduta su una sedia. Yamori rivela che il suo ex-subalterno era stato torturato per aver commesso un errore.

Yamori mostra a Kaneki gli Inibitori Rc (liquido restrittivo delle Rc) e gli spiega che essi servono per indebolire un Ghoul, così iniettandolo con forza nel suo occhio sinistro con una siringa. Dopo l'iniezione il corpo di Kaneki si indebolisce in modo che Yamori lo può torturare a suo piacimento.

Yakumo mask manga.png

Yamori tortura Kaneki

Giorni di tormento passano, rovinando la sua salute fisica e mentale di Kaneki. Yamori si diverte a tagliare le dita di Kaneki, nutrirlo per farlo rigenerare e ripetere il tutto più e più volte. Lo obbliga a contare da 1000 sottraendo 7 per farlo restare lucido mentre lo tortura. Arriva anche a infilargli un millepiedi nell'orecchio. Durante le torture, ogni tanto si sfoga colpendo Nico per evitare di uccidere Kaneki e porre fine al suo divertimento. Per fare conversazione, Yamori rivela a Ken che Kanou sta facendo altri esperimenti con Kakuhou di Rize Kamishiro, che è "speciale" per via del suo insolito vigore.[9]

Yamori, incapace di "spezzare" la mente di Kaneki attraverso le torture solo fisiche, decide di obbligare Kaneki a scegliere tra le vite di due suoi compagni dell'Anti-Aogiri e gli pone un ultimatum: deve scegliere chi tra madre e figlio debba morire. Kei, la madre, dice di salvare suo figlio Kouto e sacrificare lei, ma Kaneki non riesce a dare una risposta al quesito malato di Yamori. Nico, anch'egli presente nella stanza, dice a Yamori che sta esagerando e cerca di fargli cambiare idea, ma Yamori uccide comunque prima il figlio e poi la madre. Poi Yamori lascia Kaneki alla sua disperazione. Questo innesca in Kaneki l'accettazione del suo lato Ghoul.[10]

Kaneki taglia il braccio kakuja di Yamori.png

Kaneki taglia il braccio kakuja di Yamori

Quando la CCG ha inizia il suo attacco nella Circoscrizione 11, Yamori arriva per mangiare Kaneki. Yamori dice che secondo alcuni, se un ghoul mangia altri ghoul, diventando un cannibale, diventava più forte, ma la carne Ghoul è disgustosa. Tuttavia, Kaneki morde Yamori e si libera. Quindi i due iniziano un combattimento in cui Kaneki emerge vittorioso e alla fine del quale mangia il kagune di Yamori. Kaneki lo lascia quindi disteso impotente nella sua stanza hobby anziché ucciderlo, perché non vuole avere nessuna responsabilità nei suoi confronti.[11]

Poco dopo, Juuzou Suzuya trova Yamori agonizzante, tanto che Yamori pensa che Suzuya sia un angelo e lo uccide. Il suo kakuhou è stato poi utilizzato per creare il quinque di Juuzou, ovvero il 13's Jason, dato che 13 si può leggere anche come "Juuzou".

RelazioniModifica

Ken KanekiModifica

Kaneki è stato vittima delle torture di Yamori.[9] Yamori decide che Kaneki è la vittima perfetta per via delle sue straordinarie capacità rigenerative, grazie alle quali può mutilarlo quanto vuole senza timore di ucciderlo. Arriva anche a infilargli un centopiedi vivo nell’orecchio. Yamori capisce che Kaneki, nonostante tutto, è resistente, e si diverte a tormentarlo non solo fisicamente, ma anche psicologicamente, facendogli contare da 1000 indietro di 7 per obbligarlo a rimanere lucido durante le torture e obbligandolo per esempio a scegliere chi, tra una madre e un figlio dovrà morire per mano sua. Vista l’incapacità di Kaneki di prendere una decisione, Yamori li uccide entrambi.

Quando Kaneki accetta il suo lato ghoul, si libera e lascia Yamori in fin di vita, ma senza ucciderlo perché comunque sa che il ghoul o morirà per le ferite o ci penserà il comando anti ghoul che sta attaccando l’edificio. Kaneki non vuole avere responsabilità riguardo a Yamori.

Dopo essersi liberato, Kaneki ha ereditato alcuni tratti di Yamori, per esempio si schiocca il dito come faceva lui e a volte quando perde il controllo inizia a contare da 1000 sottraendo 7. Per certi versi ha assimilato anche la sua mentalità, secondo la quale il più forte mangia e sopravvive, mentre il debole perisce.

NicoModifica

Nico e Yamori si sono conosciuti in un nightclub e sono subito andati d'accordo. Yamori faceva già parte dell'Albero di Aogiri e Nico dei Clown. Nico apprezzava la natura subdola e le tendenze sadiche di Yamori e gli permetteva di colpirlo con il kagune per sfogarsi, cosa che gli piaceva.[9] Sembra che ogni tanto Nico sia in grado di calmare Yamori quando sta per esagerare, cosa di cui Yamori gli è grato.[8] Nell'omake del volume 7 vengono visti parlare tranquillamente della madre di Yamori e del fatto che tutti i ghoul perdono sempre qualcuno d'importante. Nico lo rincuora.

Tuttavia ci sono certi atteggiamenti di Yamori che Nico non tollera, per esempio gli dice chiaramente che sta esagerando quando minaccia di uccidere una madre di fronte al figlio.

Anche se passavano del tempo assieme, non sembra che fossero molto uniti. Infatti, dopo la morte di Yamori, anche se Nico è inizialmente rattristato per la morte di un uomo che riteneva attraente, non ne è particolarmente scosso.

NakiModifica

Nel manga non vengono visti interagire direttamente in quanto Naki viene introdotto dopo la morte di Yamori, ma la loro relazione si può dedurre dal comportamento di Naki e alcuni materiali extra. Dopo essere stato battuto da Yamori quando ancora non lo conosceva, Naki inizia a idolatrare Yamori, imitandolo in tutto e per tutto e diventando il suo braccio destro. Yamori decide di prenderlo sotto la sua ala e, come si evince dalla sigla dell' episodio 3 di √A è molto paziente con lui e gli spiega diverse cose. Naki è disperato dopo la morte di Yamori.

LanternModifica

Non andavano molto d'accordo ed erano ostili l'uno nei confronti dell'altra. Anche quando si vedono costretti a lavorare insieme per eliminare una minaccia comune, lo fanno malvolentieri e Yamori non esita a fuggire quando si trova in difficoltà.

Poteri e abilitàModifica

Fisiologia Ghoul: è un ghoul di livello S, un ghoul minaccioso agile e forte che praticava il Cannibalismo. Nella Circoscrizione 13, quasi nessuno osava disobbedirgli.[8]

  • Kagune Rinkaku: come molti Kagune rinakaku è forte e gli permette di rigenerarsi con facilità. Poteva plasmarlo a suo piacimento.
  • Kakuja: è un Kakuja incompleto che aumenta la sua forza fisica.[8] Essendo incompleto, non riesce a rimanere lucido e agisce d'istinto continuando ad attaccare.
  • Forza Sovrumana: durante il loro primo scontro, scaglia Kaneki contro un muro, che finisce in pezzi.[6]

Aspetto nel MangaModifica

Aspetto nell'AnimeModifica

Curiosità Modifica

  • Il suo soprannome, Jason, è un richiamo a Jason Voorhees, un personaggio del film Venerdì 13, che indossa l'iconica maschera da hokey. Anche il fatto che Yamori provenga dalla 13ª Circoscrizione è un riferimento al film.
  • Dal profilo nel volume 7 si scopre che gli piace torturare la gente, le grida e le espressioni disperate delle persone.
    • I suoi hobby includono collezionare strumenti di tortura e cercare "prede" toste e durature.[1]
  • Prima di essere torturato, Yamori era molto più magro e meno muscoloso, segno che è diventato più forte dopo essere diventato "Jason". La stessa cosa accade a Kaneki, che diventa più muscoloso dopo l'arco di Aogiri in seguito agli incessanti allenamenti.
  • Come sottolineato in un'immagine ufficiale di Ishida, quando Kaneki "rinasce" come ghoul dopo le torture, i suoi genitori sono metaforicamente Rize, la "madre" da cui ha ereditato il corpo, e Yamori, il "padre" da cui ha ereditato lo spirito.
  • Sembra essere piuttosto bravo a disegnare, come si nota dagli omake del Volume 8.
  • Nel manga, Yamori e Rize non si incontrano, mentre nell'anime, nella prima puntata, Yamori sta dando la caccia a Rize, che riesce facilmente a sfuggirgli e distrugge le sue tenaglie.
  • Nelle Carte da Gioco di Tokyo Ghoul è il Re di Cuori.
  • Nel Calendario 2016 appare in alcune illustrazione, spesso facendo da antagonista a Kaneki o con Naki e i suoi subordinati Hooguro e Shousei Idera, per esempio: il 30 marzo nel giorno della mafia con i suoi subordinati e il 20 marzo, equinozio di primavera, dove combatte contro Kaneki.

Note Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale