FANDOM


Sphinx (貿易会社スフィンクス, Bōekigaisha Sufinkusu) era un'azienda commerciale che comprava beni stranieri e li importava rivendendoli in Giappone. Il tratto che la distingueva era che aveva delle riserve di una "soluzione liquida", proveniente da ghoul dissolti, che è usata per produrre le quinque e gli inibitori Rc, che vendeva alla CCG per un alto prezzo.

La compagnia fu fondata dal padre di Kurona e Nashiro, Nanao Yasuhisa.

In realtà, era tutta una copertura. Nanao aveva avuto sfortuna negli affari, perdendo l’eredità del padre e accumulando molti debiti. Dato che i dirigenti della Commissione Anti Ghoul avevano sentito delle sue difficoltà, gli proposero un patto: lui avrebbe fornito i sotterranei della sua villa per permettere gli esperimenti di ghoulificazione e in cambio loro avrebbero pagato i suoi debiti. Nanao accettò, e Sphinx divenne una società che, di facciata, era ricca e fiorente, e in realtà nascondeva gli esperimenti. Dopo un po’, Nanao non riuscì più a sopportare quegli esperimenti inumani che si svolgevano sotto casa sua e tentò di divulgare la notizia. Per questo lui e la moglie vennero uccisi. Kanou spiegò che era al corrente di tutto perché lui stesso lavorava in quel laboratorio. [1]

Kurona e Nashiro furono poi prese in custodia dal CCG e addestrate per diventare investigatrici di ghoul.[2]

Takatsuki, recandosi alla CCCG e parlando con Koutarou Amon, rivela che il laboratorio sotto la villa in realtà apparteneva proprio al CCG e che Nanao Yasuhisa era in affari con la sua compagnia Sphinx con il CCG, in quanto gli vendeva un liquido creato da ghoul dissolti. Tramite queste informazioni, Amon conclude che è probabile che il CCG abbia a che fare con la morte di Nanao. [3]

In Tokyo Ghoul:re si scopre che è stato il CCG ad eliminare i genitori delle gemelle Yasuhisa e falsificarono la loro morte causata da un ghoul che irrompeva nella villa.

Note Modifica

  1. Tokyo Ghoul:re Capitolo 93
  2. Tokyo Ghoul Capitolo 95
  3. Tokyo Ghoul Capitolo 115