FANDOM


Kazuichi Banjou

--Banjou65--

Kazuichi Banjou

Banjou design

Dati biografici
Nome Kazuichi Banjou
Nome Giapponese 万丈 数壱 (ばんじょう かずいち)
Romaji Banjō Kazuichi
Specie Ghoul
Stato Vivo
Genere Maschio
Data di nascita 11 Ottobre[1]
Altezza 187 cm[1]
Peso 92 kg[1]
Misura del piede 28,5 cm[1]
Gruppo sanguigno AB[1]
Affiliazioni Maschere Antigas (Capo)
Gruppo di Kaneki (in passato)
Anti-Aogiri originario - Leader (in passato)
Capra Nera
Circoscrizione Circoscrizione 6 - Capo
Circoscrizione 11 (in passato)
Tipo Rc Ukaku
Debutto manga Speciale fuori serie: Rize (capitolo 46.5)
Debutto anime Episodio 9
Seiyuu Kentarō Itō
Galleria Immagini

"Io sto bene. Non serve che ti tormenti. Prima di aiutare qualcuno vedi di salvare te stesso."

— Kazuichi Banjou, Tokyo Ghoul, Capitolo 107

Kazuichi Banjou (万丈 数壱, Banjō Kazuichi) è l'ex leader dei ghoul della Circoscrizione 11. Solitamente è visto insieme a Ichimi, Jiro e Sante.

Viene costretto a lavorare per l'Albero di Aogiri e quando riesce finalmente a scappare, si unisce con i suoi compagni al Gruppo di Kaneki.

Aveva una cotta per Rize Kamishiro.

In Tokyo Ghoul:re ritorna come leader della Circoscrizione 6.

Aspetto fisico Modifica

È alto e muscoloso con i capelli castani pettinati all'indietro. Nonostante l'aspetto, è gentile, compassionevole e ha un gran cuore. Il pizzetto ha una forma circolare.

In :re ha il pizzetto a forma di croce.

Personalità Modifica

È un ghoul pacifista e non sa combattere molto bene, ma ammira le persone forti che vivono secondo le loro regole, come Rize Kamishiro. A differenza della maggior parte dei ghoul della Circoscrizione 11, prova più compassione per gli altri. Di conseguenza, rispetta le persone che si dimostrano gentili come Ken Kaneki. Banjou si dimostra intuitivo per quanto riguarda lo stato mentale di chi lo circonda. Per esempio, capisce il conflitto interiore che tormenta Kaneki, tanto da prevedere che prima o poi il ragazzo perderà il controllo, a causa della crescente instabilità della sua psiche.

Storia Modifica

Passato Modifica

Quando Rize viveva nella Circoscrizione 11, Banjou prese le sue difese durante una riunione dei ghoul della circoscrizione. Ammirava la ragazza e voleva che diventasse la leader. Quest'ammirazione non era reciproca. Rize lo considerava fastidioso e minacciò di ucciderlo se si fosse azzardato a seguirla.

Quando i sottoposti di Hagi, al tempo leader della Circoscrizione 11, tesero un agguato a Rize mentre se ne stava andando dalla circoscrizione, Banjou corse ad aiutarla, ma nel frattempo, Rize aveva già ucciso gli assalitori. Prima di andarsene, Rize si rivolge a Banjou chiamandolo il nuovo "leader"."[2]

Sentendo che Rize gli aveva affidato un compito, Banjou cercò di riunire i ghoul della circoscrizione e di diventare il nuovo capo.[3]

Arco di Aogiri Modifica

I ghoul dell'Albero di Aogiri un giorno arrivano nella Circoscrizione 11 e ne prendono facilmente il comando. I ghoul della Circoscrizione sono costretti a seguire i loro ordini. A Banjou e ai suoi uomini, Ichimi, Jiro e Sante, viene ordinato di cercare Rize Kamishiro, che si era trasferita nella Circoscrizione 20. Si recano quindi all'Anteiku.

Banjou è stupito dell'impressionante somiglianza tra Touka e Ayato. Touka e Kaneki decidono di ascoltare la sua storia, così Banjou comincia a parlare del tempo passato insieme a Rize nella Circoscrizione 11. Tuttavia Banjou si rende conto che Kaneki ha addosso l'odore di Rize. Pensando che Kaneki sia il suo fidanzato lo attacca ma viene sconfitto subito da Kaneki, nel tentativo di calmarlo.[3] Quando Banjou si riprende, Kaneki cerca di chiarire l'equivoco, dicendogli che Rize si era trasferita da qualche parte, nascondendogli la sua morte. Banjou chiede a Kaneki di dirle di scappare da Aogiri, nel caso dovesse incontrarla, poiché teme che possano farle del male. In quel momento, Ayato Kirishima, Nico e Yamori fanno irruzione all'Anteiku. Dicono di avere l'ordine di catturare Rize o "la persona che ha il suo odore". Ayato incapacita Touka e Yamori fa lo stesso con Kaneki, picchiandolo selvaggiamente. Kaneki viene portato via da Yamori, mentre Banjou e i suoi sono costretti ad accompagnarli al quartier generale.[4]

Banjou e kaneki

Banjou suggerisce a Kaneki di fuggire dalla base di Aogiri

Banjou partecipa alla riunione di Aogiri in cui Kaneki viene portato dinanzi Tatara. Dopo la riunione, si avvicina a Kaneki e gli propone di fuggire insieme a lui e altri ghoul dalla base generale di Aogiri.

Kaneki accetta e si unisce al gruppo Anti-Aogiri, anche loro ghoul sottomessi ad Aogiri contro la loro volontà. Banjou conduce Kaneki dagli altri e gli spiega che, poiché i dirigenti di Aogiri lasciano la base in giorni diversi della settimana, e, col passare delle settimane hanno capito chi lascia la base e per quanto tempo, scapperanno quando la sicurezza sarà al minimo. Banjou è un buon leader: mentre vengono costretti a lavorare scorticando vari cadaveri e un bambino, Kouto cerca di rubare del cibo in quanto Aogiri li nutre solo con avanzi, Banjou si prende la colpa e la punizione al suo posto. È disposto anche a condividere il poco cibo che ha con i suoi compagni.

Nella notte prefissata, il gruppo Anti-Aogiri tenta di fuggire. La fuga però viene scoperta dai Fratelli Bin. Quando Banjou rimane per coprire la loro fuga, Kaneki e le Maschere Anti Gas rimangono per aiutare banjou e per permettere agli altri la fuga.

Nel mezzo del combattimento, Nico e Yamori, rivelano che avevano sentito dell loro piano di fuga, e gli tendedono un'imboscata. Pur sapendo che la morte è la pena per il tradimento, Yamori invece dice a Kaneki che trascurerà questo evento, ma in cambio Kaneki dovrrà diventare un sottoposto di Yamori. Kaneki esitante accetta, sapendo che altrimenti gli altri sarebbero stati uccisi, venendo scortato da Yamori e Nico nella "Sala Hobby". Banjou spera che vada a finire tutto bene.[5]

Kaneki accetta l'aiuto di banjou

Kaneki accetta l'aiuto di Banjou.

Una decina di giorni dopo, alla fine degli scontri tra il Comando Anti Ghoul e Aogiri, i restanti membri sopravvissuti dell'Anti-Aogiri vengono liberati da Kaneki durante la battaglia della Circoscrizione 11. Dopo essersi riuniti alla gente dell'Anteiku, Kaneki dice che non tornerà. In segno di gratitudine, Banjou gli offre il suo aiuto, disposto a fare tutto, anche da "scudo".[6] Banjou e i suoi amici si uniscono al Gruppo di Kaneki insieme a Shuu Tsukiyama e qualche meso dopo, anche Hinami.

Assalto al Laboratorio del Dr. Kanou Modifica

Sono passati circa sei mesi da quando Kaneki ha lasciato l’Anteiku. Banjo lavora a stretto contatto con Kaneki e lo accompagna durante le indagini nella Circoscrizione 6 nel bar di Matasaka Kamishiro, un ghoul rinchiuso a Cochlea che potrebbe essere stato recentemente liberato e che potrebbe avere dei legami con Rize. Durante l'attacco del gruppo al Ristorante dei Ghoul, stato organizzato per cercare di catturare Madam A, una collaboratrice di Kanou, Banjou e i suoi fedeli compagni si travestono da custodi e impediscono la fuga dei membri del ristorante.[7]

Banjou riflette sui cambiamenti di Kaneki

Banjou riflette sui cambiamenti di Kaneki.

Kaneki allena Banjou in combattimento, anche se Banjou è totalmente negato. Finito l'allenamento, tornano da basso e Banjou viene medicato. Quando Banjou chiede a Hinami perché abbia deciso di non vivere più con la sorella di Ayato, lei risponde che, anche se era felice di stare con Touka, voleva anche aiutare Kaneki, che ha spesso un'espressione malinconica. Visto che non può fare molto, vuole almeno aiutare facendo compagnia alle persone a lei care. Banjou le dice che è molto dolce.

Banjou riflette tra sé e sé. Col passare del tempo, Banjou ha notato dei cambiamenti in Kaneki: anche se il ragazzo gentile che aveva conosciuto esiste ancora, a volte emerge un lato di Kaneki che non conosce pietà. Questi cambiamenti sono molto repentini e Banjou capisce che sono un segno di instabilità e di equilibrio precario che potrebbe infrangersi.

Quando arriva Tsukiyama, regala un fiore a Hinami e, scherzosamente, mette un fiore anche tra i capelli di Banjou, infastidendolo.

Dopo aver discusso con Banjou e Tsukiyama, Kaneki decide di fare un salto alla Circoscrizione 20 per cercare informazioni.[8] Accompagna Kaneki al Policlinico Kanou a parlare con Taguchi, che dice, mentendo, che il dottor Kanou è all'estero.

Tramite Yoriko Kosaka, Kaneki fa recapitare a Touka un portachiavi a forma di coniglio come regalo di compleanno. Osserva Touka da lontano e quando Banjou gli chiede se gli stia bene non incontrarla, Kaneki risponde che preferirebbe tenere Touka il più lontano possibile dal mondo dei ghoul e visto che lui fa parte di quel mondo, è meglio così.

Gruppo di Kaneki capitolo 90

Il Gruppo di Kaneki pronto a entrare in azione.

Con il suo gruppo, Kaneki decide di catturare e interrogare Taguchi riguardo la vera posizione di Kanou. Quando tentano di rapirla, vengono interrotti da alcuni membri di Aogiri, tra cui Shachi e Naki, anche loro sulle tracce dell’infermiera per catturarla. Banjou affronta Gagi e Guge con Ichimi, Jiro e Sante.[9] Aogiri ha la meglio e rapisce Taguchi.

Dato che non sono riusciti a catturare Taguchi, il gruppo prova nuovamente a catturare Madam A, questa volta riuscendoci.

In seguito, dopo averla convinta a collaborare, Madam A conduce il gruppo di Kaneki nella villa dove teoricamente risiederebbe Kanou. Tsukiyama riporta le notizie sull'uomo che vi risiedeva e cosa sia successo alla sua famiglia.

Addentrandosi sempre di più nei sotterranei, il gruppo viene attaccato da vari esperimenti falliti di Kanou e alla fine incontrano le gemelle Kuro e Shiro. Kaneki dice di non aver tempo per loro, le oltrepassa e lascia gli altri a combattere contro le gemelle. Tsukiyama inizia a combattere contro le gemelle, ma vengono interrotti dall'arrivo improvviso di Naki, in compagnia di Eto e Gagi e Guge.[10]

Banjou eto

Eto strappa le costole a Banjou.

Tsukiyama combatte nuovamente contro Naki, mentre Kuro e Shiro rincorrono Eto e Banjou cerca di aiutare Kaneki ma viene ferito da Eto, che gli strappa le costole.[11]

Dopo lo scontro, gli uomini di Banjo cercano di convincere Tsukiyama a trovare il loro capo, ma Tsukiyama pensa che l'unica soluzione è ritrovare Kaneki. Considera di sbarazzarsi di loro perché lo stanno intralciando, ma Banjou arriva in tempo per calmare la situazione. Tsukiyama dice che stava solo scherzando, ma Banjou non si fida.[12]

Kaneki scappa e ritrova il suo gruppo. Quando Banjou gli offre aiuto, Kaneki, agonizzante e fuori di sé, gli perfora lo stomaco con il braccio e inizia ad attaccare anche gli altri.

Banjou rincuora kaneki

Banjou rincuora Kaneki.

Quando capisce quello che ha fatto, chiede disperatamente scusa. Banjou si riprende e attiva per la prima volta in vita sua il kagune. Tsukiyama nota che è un ukaku.

Banjou parla con Kaneki, riesce finalmente a calmarlo, dicendogli che dev’essere stata dura sopportare tutto da solo, facendosi carico delle debolezze di tutti e che prima di salvare gli altri, deve salvare se stesso.

La maschera kakuja di Kaneki si frantuma e ascolta Banjou in lacrime.[13]

Assalto all'Anteiku e Soppressione del Gufo Modifica

Kaneki raduna i suoi compagni, dicendo che ha intenzione di sciogliere il gruppo, perché vuole tornare all’Anteiku. Invita tutti loro a seguirlo e Banjou e i suoi accettano volentieri.[14]

Viene visto l'ultima volta dopo la battaglia nella Circoscrizione 20, dopo la presunta morte di Kaneki, con Hinami Fueguchi e il trio, mentre Hinami tiene in mano il biglietto da visita di Sen Takatsuki.

Caso Rosewald Modifica

La Squadra Quinx, durante le indagini sotto copertura per CCG, scopre che un nuovo leader ha assunto la guida della Circoscrizione 6.[15]

Terzo Raid a Cochlea Modifica

Sei mesi più tardi, Ayato si avvicina Banjou, l'attuale leader dei ghoul della Sesta Circoscrizione, mentre Banjou legge l'ultimo romanzo di Eto, Bileyg, il Re, e discute con i suoi subordinati. Ayato chiede l'assistenza di Banjo nell'attaccare Cochlea per salvare Hinami prima che venga giustiziata.[16] Banjou accetta la richiesta Ayato e raduna un gran numero di subordinati, ma sottolinea che fa tutto questo solo per il bene di Hinami, e che non deve niente ad Ayato.[17]

Ayato e banjou

Banjou e Ayato sono pronti a fare irruzione a Cochlea

Il giorno del raid, lui, Ayato e i ghoul radunati, si infiltrano a Coclea, ma notano che sono scattati gli allarmi.[18] Presto si rendono conto che qualcuno stava liberando alcuni Ghoul all'interno della prigione. Utilizzando il caos causato dai ghoul fuggiti, entrano e Banjou combatte contro le guardie della CCG mentre Ayato cerca di trovare Hinami.[19]

Dopo qualche tempo, però, Shinme Haisaki ordina il rilascio del Gas CRC in tutta la prigione, obbligando Banjou e i suoi uomini a spingersi nelle profondità di Cochlea.[20] Mentre corrono attraverso Cochlea, Banjou ordina ai suoi subordinati di fare in fretta, o verranno lasciati dietro dal gruppo di Ayato.[21]

Banjou ritrova Hinami, Ayato, Touka e Yomo. È felice di rivedere Hinami dopo tanto tempo e i due si abbracciano. Il gruppo continua a muoversi verso il compattatore, l'unica via d'uscita dalla prigione. Mentre si avvicinano Furuta attiva la macchina, uccidendo vari ghoul nel processo.[22] Tuttavia Ayato, Renji Yomo, Banjou, Hinami e vari Ghoul riuscirono a sopravvivere e approfittano dell'attacco di Eto ai danni di Furuta e gli altri membri di V per fuggire.

Incontrano un gruppo di investigatori guidato da Kiyoko Aura e Mougan Tanakamaru. Durante gli scontri, Banjou impedisce a Hinami, già debilitata, di aiutare Ayato, ferito gravemente dai colpi avversari.[23]

Touka respinge degli attacchi, ma alla fine viene ferita. Chiede a Banjou di guarire Ayato, quindi Banjou si prepara a usare il kagune per aiutarlo.[24]

RelazioniModifica

Ichimi, Jiro e SanteModifica

Sono i tre compagni con le maschere antigas che seguono sempre Banjou. Si conoscono sin da quando abitavano nella Circoscrizione 11. Sono molto uniti e leali nei suoi confronti. Lo seguono in ogni situazione, anche se significa rischiare la vita per aiutarlo. Conoscono bene le sue debolezze e spesso si preoccupano per lui quando è nei guai. Anche se lo rispettano e tengono a lui, ogni tanto lo prendono in giro amichevolmente.

Rize KamishiroModifica

In Tokyo Ghoul, ha una cotta per Rize. Ammira la sua forza e il suo stile di vita indipendente, anche se spericolato.

Dall'arrivo di Rize nella Circoscrizione 11, è affascinato da lei e prende le sue difese durante le riunioni dei ghoul della zona. Cerca di parlare con lei, ma Rize lo trova irritante. Anche se Rize non lo considera degno di nota, Banjou continua ad essere devoto e affascinato da lei, anche dopo il trasferimento della ragazza in altre zone della città.

Ken KanekiModifica

All'inizio, era ostile nei confronti di Kaneki perché aveva lo stesso odore di Rize e pensava che fosse il suo ragazzo. Chiarito l'equivoco, Banjou inizia a vedere Kaneki per quello che è davvero e inizia a rispettarlo sinceramente e apprezza che Kaneki si preoccupi per lui. Dopo le peripezie affrontate per fuggire da Aogiri, Banjou lo considera un amico e, in segno di gratitudine, si offre di aiutarlo diventando il suo "scudo". Anche se sa di essere negato in combattimento e che in quel campo non può essere di grande aiuto a Kaneki, fa sempre tutto il possibile per aiutarlo in quello di cui ha bisogno.

Banjou riesce a notare i suoi cambiamenti: anche se il ragazzo gentile che aveva conosciuto esiste ancora, a volte emerge un lato di Kaneki che non conosce pietà. Questi cambiamenti sono molto repentini e Banjou capisce che sono un segno di instabilità e di equilibrio precario che potrebbe infrangersi.[8]

Rispetta Kaneki e lo perdona immediatamente quando Kaneki, fuori controllo, finisce per ferirlo. Al contrario, lo rincuora dicendogli che dev’essere stata dura sopportare tutto da solo, facendosi carico delle debolezze di tutti e aggiunge che prima di salvare gli altri, deve salvare se stesso.

Hinami FueguchiModifica

Fanno entrambi parte del Gruppo di Kaneki e Banjou si prende cura di lei come un fratello maggiore. Vanno d'accordo e passano volentieri il tempo insieme. Dall'omake del volume 9 si scopre che guardano i film dell'orrore insieme, anche se Banjou ne è terrorizzato.

Dopo l'apparente scomparsa di Kaneki, Hinami rimane inizialmente con Banjou e i suoi, ma poi se ne va per unirsi ad Aogiri.

In :re Banjou è disposto ad allearsi con Ayato per liberare Hinami da Cochlea. Quando si rivedono dopo anni, sono felici.

Ayato KirishimaModifica

Banjou è costretto a lavorare come suo subordinato quando è stato reclutato contro la sua volontà nell'Albero di Aogiri. Ayato spesso lo trattava male, sgridandolo e colpendolo al minimo errore. Non gli piaceva lavorare per lui.

Anni dopo, Ayato è molto più educato nei confornti di Banjou, ma lui continua a tenerlo a distanza e hanno una relazione tesa. Tuttavia acconsente a lavorare con Ayato per il bene di Hinami, rinchiusa a Cochlea.

Shuu TsukiyamaModifica

Banjou non si fida di Tsukiyama, è infastidito dal suo comportamento, e non riesce ad andare d'accordo con lui, tuttavia tollera il ghoul più giovane per Kaneki. Tsukiyama lo chiama "Banjoi-kun".[8]

Poteri e abilitàModifica

Per essere un ghoul, Banjou è piuttosto debole, sia lui che i suoi compagni lo riconoscono. Non è bravo nel combattimento corpo a corpo e all'inizio non sapeva usare il kagune. Inoltre non è portato per il combattimento, in quanto è un ghoul gentile e pacifista. Comunque possiede notevoli capacità rigenerative, anche se non si sa se siano dovute all'improvvisa attivazione del kagune.

Fisiologia Ghoul: essendo un ghoul, possiede capacità rigenerative superiori alla media umana.

  • Kagune Ukaku: un kagune che usa non in battaglia, ma per guarire le ferite.
  • Rigenerazione Sovrumana: è in grado di rigenerarsi dopo le ferite di Eto, che gli strappa le costole, e di Kaneki, quando perde il controllo nel laboratorio di Kanou.
  • Capacità di Guarigione: grazie al kagune, riesce a guarire altri individui, come Ayato quando viene gravemente ferito.[24]

Curiosità Modifica

  • Nel primo concorso di popolarità, Banjou si è classificato al 12° posto.
  • Dal suo profilo nel volume 6 di Tokyo Ghoul si evince che gli piacciono Rize, i suoi subordinati ghoul e la forza. Le sue debolezze sono gli scontri in cui si rischia la vita, leggere e scrivere i caratteri in kanji e gli insetti.
  • Nell'omake del volume 9, si scopre che ha paura dei film dell'orrore e che Kaneki gli sta insegnando a leggere e scrivere.
    • In :re, sembra che abbia imparato a leggere meglio, anche se con qualche difficoltà.
  • Nelle Carte da Gioco di Tokyo Ghoul è il Quattro di Picche insieme a Ichimi, Jiro e Sante.
  • Nel Calendario 2016 appare in alcune immagini, per esempio il 6 giugno con Kaneki e Tsukiyama nel giorno della Circoscrizione 6, l'8 agosto nel giorno della barba e l'8 settembre con altri personaggi per l'anniversario di Tokyo Ghoul.

Note Modifica

Navigazione Modifica

Capra Nera
Leader Ken Kaneki
Membri Renji YomoTouka KirishimaAyato KirishimaShuu TsukiyamaMiza KusakariTake HirakoFukaNishiki NishioKurona YasuhisaSeidou TakizawaEnji KomaKaya IrimiHinami FueguchiNakiShousei IderaHooguroGiacche BiancheSquadra 0
Associati Tycho JohannesKazuichi BanjouAkira Mado

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.