FANDOM


Hinami Fueguchi

HinamiCapraNera

HinamiPrigioniera

Hinamitgre

Hinapostaogirimanga

Hinamicover

Hinami

Dati biografici
Nome Hinami Fueguchi
Nome Giapponese 笛口 雛実(ふえぐち ひなみ)
Romaji Fueguchi Hinami
Alias Figlia Ghoul
Numero 745
Yotsume
Specie Ghoul
Stato Viva
Età 13 (Tokyo Ghoul)
14[1] (dopo il cap.80)
16 (Tokyo Ghoul:re)
17 (dopo il cap. 59)
Genere Femmina
Data di nascita 21 Maggio[2]
Altezza 148 cm[2] (Tokyo Ghoul)
Peso 40 Kg[2] (Tokyo Ghoul)
Gruppo sanguigno AB[2]
Affiliazioni Gruppo di Kaneki (Precedentemente)

Albero di Aogiri

Parenti Ryouko Fueguchi (Madre)

Asaki Fueguchi (Padre)

Circoscrizione 20 (in precedenza)
6 in precedenza)
23 (imprigionata)
Tipo Rc Koukaku ・ Rinkaku
Status Particolare Doppio Kagune
Rating SS[3]
Debutto manga Capitolo 10
Debutto anime Episodio 3
Debutto novel Hibi: Capitolo 2
Debutto videogioco Tokyo Ghoul: Jail
Seiyuu Sumire Morohoshi
Voce Italiana Vittoria Bartolomei
Galleria Immagini

"Anche se fosse vuoto... anche se non si ricordasse di me... se l'unico involucro della sua anima fosse questo, allora io... lo difenderò."

— Hinami Fueguchi, Tokyo Ghoul:re, Capitolo 30


Hinami Fueguchi (笛口 雛実, Fueguchi Hinami) compare per la prima volta in Tokyo Ghoul come una bambina Ghoul ricercata dagli Investigatori. Era conosciuta come Numero 745 nei file della CCG, ma ai tempi l'organizzazione non possedeva molte informazioni su Hinami e quindi non riesce ad eliminarla.

Tiene molto sia a Touka che a Kaneki, che lei chiama rispettivamente onee-chan (lett. sorellona) e onii-chan (lett. fratellone), termini usati affettuosamente da persone più piccole quando si riferiscono a ragazzi più grandi.

Più tardi entra a far parte del Gruppo di Kaneki.

In Tokyo Ghoul:re, è diventata un membro dell'Albero di Aogiri. Il suo compito principale è quello di raccogliere informazioni, ma funge anche da stratega e comandante. È diventata una combattente estremamente abile, in grado di fronteggiare avversari temibili. Viene chiamata Yotsume (ヨツメ, Yotsume).

Dopo l'Asta viene catturata dalla CCG e rimane imprigionata a Cochlea per più di un anno prima di venire liberata da Kaneki.

Aspetto fisicoModifica

In Tokyo Ghoul, Hinami è una ragazzina, somiglia molto alla madre, ha i capelli castani e corti, occhi marroni, e indossa spesso un cerchietto decorato con fiori o quadrifogli, a cui è spesso associata.

Dopo essere stata identificata come la "ghoul figlia" dalla CCG, è costretta a travestirsi quando gira per la 20a Circoscrizione.

In Tokyo Ghoul:re, Hinami è cresciuta diventando una bellissima ragazza. I capelli sono tagliati a caschetto  e porta la frangia aperta su un lato della fronte. Appare per la prima volta in :re indossando un lungo mantello nero con cappuccio. In seguito, indossa una semplice camicia e una gonna scura.  

PersonalitàModifica

Hinami è una ragazzina molto timida e gentile. Ama leggere e le piace conoscere nuove cose. Si preoccupa sia per Touka che per Kaneki ed esprime spesso preoccupazione quando uno dei due è infelice o pensieroso per qualcosa. È pacifica, non ama la vendetta, infatti decide di non vendicarsi della morte dei genitori nonostante li amasse molto. Dopo la morte dei genitori, col proseguire della serie, Hinami si riprende dal lutto e dimostra di essere una ragazzina allegra e vitale.

In Tokyo Ghoul:re, Hinami è più calma, riservata e in un certo senso, malinconica. Le esperienze vissute dopo la sparizione di Kaneki l'hanno fatta maturare in fretta, facendole perdere quell'allegria che la distingueva da piccola e forzandola a sviluppare una visione più realistica e rassegnata della vita. Dopo essersi unita ad Aogiri, l'esistenza di Hinami è in qualche modo temprata, infatti è ormai abituata ad avere a che fare con la morte, come dimostrano le sue interazioni con Torso ed Ayato. Nonostante tutto, rimane la persona gentile e compassionevole che era anche da bambina.

StoriaModifica

L'emergenza delle ColombeModifica

Hinami appare per la prima volta all'Anteiku con sua madre Ryouko Fueguchi per ricevere carne umana dato che non sono in grado di cacciare da sole. Sua madre dice a Hinami di salutare Ken Kaneki, il nuovo cameriere, e lei lo fa timidamente, confusa dall'odore unico del mezzo ghoul.[4]

Hina e Ryouko

Hinami e Ryouko

Più tardi è vista mangiare al secondo piano dell'Anteiku quando Kaneki entra improvvisamente nella stanza. Scopre che a Hinami non piace essere guardata mentre mangia. Dopo essersi scusato, Kaneki spiega a Hinami la sua natura di mezzo ghoul. Nota inoltre che Hinami sta leggendo un libro di Sen Takatsuki e, ricordandosi che, come molti ghoul, non può andare a scuola perché è troppo pericoloso, le insegna il significato delle parole difficili. Prima di tornare dalla madre, Hinami lo ringrazia e gli chiede di insegnarle altre parole la prossima volta.

Mentre Hinami e la madre stanno tornando a casa dopo essere passate dall'Anteiku, Hinami percepisce una strana presenza. Infatti, quattro investigatori di ghoul, Koutaro Amon, Kureo Mado, Yasunori Nakajima e Ippei Kusaba, tendono loro una trappola per attirarle in un vicolo e ucciderle.[5] Ryouko dice alla figlia di scappare mentre lei li trattiene.

Durante la sua fuga frenetica, Hinami incontra Kaneki e lo supplica di aiutarla, ma una volta tornati indietro, possono solo assistere impotenti alla vista di Mado che uccide Ryouko.[6]

Qualche giorno dopo, Hinami è triste in una delle stanze al piano superiore dell'Anteiku e Touka le fa visita per cercare di tirarla su di morale. Poco dopo, leggendo un giornale che riportava i dettagli della morte di Kusaba, Hinami capisce che Touka ha ucciso uno degli investigatori per vendicarla e decide di fuggire.[7]


Touka trova Hinami ai confini della Circoscrizione 20, vicino alla scuola elementare Kasahara. Hinami, triste per la morte dei genitori, tiene stretto il braccio mutilato di sua madre Touka cerca di confortarla, ma sono interrotte dall'arrivo di Mado.[8]

HinamiKagune2

Hinami usa il suo kagune

Hinami non può fare altro che guardare la ragazza che considera una sorella perdere lentamente contro l'investigatore, che sta usando dei quinque creati dai genitori di Hinami. Per salvare Touka, alla fine Hinami riesce a usare il suo kagune, ferendo l'investigatore gravemente. Il suo kagune è molto particolare, infatti l'ha ereditato da entrambi i genitori, invece che da uno solo, per questo motivo è sia un tipo Rinkaku che Koukaku. Anche se Hinami è disperata per la morte dei genitori, non vuole vendicarsi perché comunque non potrà riavere la sua famiglia. Touka, ferita ma ancora in grado di combattere, infligge il colpo di grazia a Mado.[9]

Renji Yomo e Kaneki si precipitano poi da Hinami e Touka per riaccompagnarle all'Anteiku. Sulla strada del ritorno, Hinami chiede se sia giusto vivere e Kaneki le risponde che è probabilmente quello che Ryouko avrebbe voluto per sua figlia.[10]

Dopo questi avvenimenti, Hinami si trasferisce a vivere con Touka nel suo appartamento e Kaneki è sorpreso di vederla con un nuovo taglio di capelli, eseguito chiaramente non da un professionista.[11] Le porta un nuovo libro da leggere nel tempo libero.

Arco del GourmetModifica

Hinami fa un'apparizione dopo che Kaneki ritorna dalla trappola di Shuu Tsukiyama al Ristorante dei Ghoul. Dopo aver visto la reazione spaventata di Touka, porta un pappagallino ferito, Schiappa (nell'edizione italiana, Hetare in giapponese) all'Anteiku. Ascolta il discorso che Yoshimura fa a Kaneki riguardo i ghoul che hanno soppresso le loro emozioni e si sono dimenticati il valore della vita.[12]

Arco di AogiriModifica

Hinami si unisce al gruppo dell'Anteiku per salvare Kaneki. Insieme alla squadra di localizzazione formata da Yoshimura e Irimi, è stata una delle persone a determinare la posizione di Kaneki seguendo il suo odore. Come Irimi, i sensi di Hinami sono molto acuti, anche se non sa ancora bene come utilizzarli.

Hinami e Irimi

Hinami e Irimi.

Conclusa la missione di salvataggio, come si evince dal secondo romanzo Tokyo Ghoul: Kuuhaku (東京喰種-トーキョーグール-[空白], in inglese Tokyo Ghoul: Blank Space, in italiano "Spazio Vuoto"), Hinami ritorna a vivere con Touka. Anche se Touka è sempre gentile con lei e cerca sempre di non farla sentire sola nonostante la scuola e il lavoro, Hinami capisce che in questo momento Touka è triste per la mancanza di Kaneki e per non pensarci, si impegna nello studio. Hinami pensa di essere diventata un peso per Touka e vorrebbe aiutare sia lei che Kaneki, ma non sa come. Capisce poi che se non agisce, le cose non potranno mai cambiare. Decide di cercare di aiutare Kaneki unendosi al suo gruppo. Touka accetta la sua decisione con un sorriso triste, capendo che Hinami è combattuta, ma ha preso la scelta che pensa essere la migliore per tutti. Dopo essersi unita al Gruppo di Kaneki, usa i suoi sensi per aiutarli in diverse missioni.

Assalto al laboratorio di KanouModifica

Hina Kaneki

Kaneki taglia i capelli a Hinami.

Hinami vive con il resto del Gruppo di Kaneki nella Circoscrizione 6.[13] Tornato a casa dopo alcune indagini riguardanti Shachi, Kaneki taglia i capelli ad Hinami, come promesso. Quando Banjou le chiede perché abbia deciso di non vivere più con la sorella di Ayato, lei risponde che, anche se era felice di stare con Touka, voleva anche aiutare Kaneki, che ha spesso un'espressione malinconica. Visto che non può fare molto, vuole almeno aiutare facendo compagnia alle persone a lei care. Banjou le dice che è molto dolce.

Quando Tsukiyama arriva per discutere con Kaneki, saluta Hinami e le regala un fiore dopo che lei si era interessata al mazzo di fiori da lui portato. Dopo aver discusso con Banjou e Tsukiyama, Kaneki decide di fare un salto alla Circoscrizione 20 per cercare informazioni. Chiede a Hinami se vuole venire con lui e la ragazzina è felice di accompagnarlo.

Mentre Kaneki, Tsukiyama e Banjou si recano al Policlinico Kanou, Hinami va a trovare Touka, che sta studiando in biblioteca con dei compagni di classe per gli esami d'ammissione all'università. Hinami trova la ragazza ai distributori automatici mentre fa una pausa.

HIna Touka

Hinami chiede a Touka se voglia rivedere Kaneki.

Entrambe sono felici di rivedersi e Touka chiede a Hinami se si trovi bene. Lei risponde di sì e l'argomento verte su Kaneki. Quando Hinami chiede a Touka se voglia rivedere Kaneki, vengono interrotte dall'arrivo di Yoriko, che ha portato a Touka un regalo da parte di un ragazzo con la benda sull'occhio. Quel giorno infatti è il compleanno di Touka.

Hinami, grazie ai suoi sensi sviluppati, aiuta a coordinare i movimenti del gruppo di Kaneki, in missione per interrogare Madam A, la chiave per trovare Kanou.

Quando il Gruppo di Kaneki attacca il laboratorio di Kanou, Hinami non entra fisicamente in azione, ma viene nominata. Sia Banjou che Kaneki menzionano che ha un ottimo senso dell'olfatto e sarebbe in grado di localizzare Kanou molto più in fretta di loro.

Assalto all'AnteikuModifica

Per cercare di rallegrare Kaneki dopo gli eventi del laboratorio, Hinami lo accompagna alla sessione di autografi della scrittrice Sen Takatsuki. Incontrano l'autrice, che sembra prenderli subito in simpatia.[14]

EtoKanekiHina

Hinami, Kaneki e Takatsuki

 Qualche tempo dopo, Hinami esce di casa con Tsukiyama senza chiedere il permesso a Kaneki. Al cafè in cui si recano, i due discutono dei preoccupanti sbalzi d'umore e di comportamento di Kaneki, concordando sul fatto che devono aiutarlo. Quando Tsukiyama si scusa per andare in bagno, appare Takatsuki, che si avvicina a HInami e si offre di darle qualche consiglio riguardo le sue preoccupazioni. All'inizio Hinami è esitante, ma alla fine parla di Kaneki ed è sorpresa quando l'autrice le risponde che, in questo momento, non c'è nulla che possa fare per aiutarlo. Takatsuki si scusa perché deve andare, ma offre a Hinami un biglietto da visita in caso avesse bisogno di consigli o aiuto.[15]

In seguito, Hinami e Tsukiyama incontrano Touka e Nishiki, che attacano verbalmente Tsukiyama. Hinami riesce ad smorzare i toni difendendo timidamente Tsukiyama. Dopo che Nishiki e Touka l'avvertono nuovamente di fare attenzione al Gourmet e Tsukiyama a sua volta risponde che, a differenza dell'Anteiku, in questi mesi lui ha davvero aiutato Kaneki, i due gruppi si separano.[16]

Quando Kaneki decide di sciogliere il suo gruppo, Hinami supporta felicemente la sua decisione di tornare all'Anteiku.[17]

Dopo l'assalto all'Anteiku, è vista insieme a Banjou e il suo gruppo aggirarsi per i vicoli di Tokyo. Ha un'espressione triste e fissa il biglietto da visita di Takatsuki.[18]

Caso Torso Modifica

Tgre hinami

Mentre parla con Torso

Hinami appare brevemente con Ayato Kirishima nel primo capitolo di Tokyo Ghoul:re.

Qualche tempo dopo, prende un taxi e dice al tassista di proseguire dritto. Saluta il guidatore chiamandolo Torso e lo avvisa che ha un messaggio da parte ""dell'Albero". Lo avverte che la CCG gli sta dando la caccia e Aogiri è preoccupato che possa rivelare delle informazioni se viene catturato. Discutono brevemente delle voci riguardanti Squadra Quinx, gli dice di stare in guardia, che la sua macchina "odora" troppo e questo particolare potrebbe tradirlo. Hinami gli chiede poi "il solito", al che Torso le porge un penna USB. Hinami si appoggia poi al finestrino e pensa a come questi Quinx somiglino un po' al suo "fratellone".

Caso Nutcracker Modifica

Hinami viene vista mentre analizza le tracce audio ottenute da diversi informatori. Ayato e Karao Saeki (Torso) entrano nella stanza mentre sta lavorando. Saeki è sbalordito dall'incredibile udito di Hinami, che è capace di ascoltare diverse conversazioni contemporaneamente e captare utili informazioni. Quando finisce, saluta Ayato e lo avverte che le Colombe sono preoccupati per la storia dei "floppy". Ayato la informa che il suo prossimo incarico consiste nel fare la guardia del corpo a Big Madam e le chiede se vuole

Hinamilistening

venire con lui all'Asta e aiutarlo diventando le sue "orecchie".[19] Hinami accetta.

Asta Modifica

Durante l'inizio dell'Asta dei Ghoul, Hinami accenna al fatto di percepire qualcosa all'esterno. Il suo senso di disagio si dimostra vero quando l'edificio viene circondato dagli investigatori e Juuzou Suzuya inizia ad attaccare i ghoul in platea dal palco. Mentre Ayato va a salvare Big Madam e a combattere Suzuya, Hinami dice a Karao di seguirla e fugge verso l'uscita. Miza la contatta per avvertirla che Naki è andato fuori controllo, e si scusa per non essere stata in grado di garantire loro una via di fuga.

Hinami raduna numerosi Ghoul sul tetto del palazzo, prendendo il comando mentre gli altri dirigenti sono occupati nei combattimenti. Ordina alla maggior parte delle loro forze di ritirarsi e riorganizzarsi, ma si sente scossa quando qualcuno menziona che la "utilizzatrice di spine" sta combattendo contro Naki. Dopo aver ripreso la sua compostezza, ordina che i rinforzi si dirigano verso la posizione di Naki e Miza.

Viene vista correre verso la posizione di Naki mentre gli investigatori stanno prendendo il sopravvento, ma uno dei suoi subordinati la convince a rimanere in quanto non ci sarebbe nessuno a prendere il comando se se ne andava.

Chiede ancora una volta a Miza e Ayato di ritirarsi, visto che gli investigatori stanno procedendo verso la posizione di Ayato e Naki. Hinami appare visibilmente turbata quando sente Sasaki urlare agonizzante attraverso gli altoparlanti dell'edificio, riconosce la sua voce e si dirige a salvarlo da Seidou.

Sasaki rescued by Hinami

Hinami salva Sasaki.

Hinami decide di proteggere Sasaki anche se lui non la ricorda, dicendogli che non lo lascerà più combattere più da solo. Inizia poi a combattere Seidou al fine di proteggere Haise. Inizialmente, Hinami ha il vantaggio quando usa le sue nuove capacità, tagliandogli una mano. Tuttavia, quando il suo avversario attiva il Kakuja, lei si ritrova sopraffatta, ma ancora determinata a proteggere Sasaki.[20]

Quest'ultimo riprende conoscenza e chiede a Hinami di andarsene, dicendole che non era più la persona che conosceva una volta, e che, anche se ha il corpo di Kaneki Ken, è ancora Haise Sasaki, finendo col dire che Kaneki doveva esser stato una brava persona per ricordarlo in quel modo. Hinami si protende verso di lui, chiamandolo "Oniichan", mentre mentalmente lo prega di non combattere. Dopo aver ascoltato la richiesta di Saiko per Sasaki, cioè quella di non morire, Hinami ritrae subito la mano visto che Sasaki non è solamente il recipiente del vecchio Ken e che anche senza i suoi ricordi, lui, Haise Sasaki, è il suo fratellone.

Le sue ferite e la stanchezza la lasciano in balia di Arima e della Squadra S3, che arrivano con i rinforzi. Viene salvata da Haise che, con le spalle al muro, chiede il diritto di proprietà su Hinami, concesso da Arima.[21]

Caso Rosewald Modifica

Dopo gli avvenimenti dell'Asta, viene rinchiusa alla Cochlea. Akira e Sasaki discutono della sua situazione, sapendo che è una preziosa informatrice. Sasaki osserva che il soggetto rende Akira molto tesa, in quanto Hinami è stata coinvolta nella morte di Kureo Mado. Akira mette in guardia Haise sul periodo dei diritti di proprietà, cosa che lo lascia turbato.

Durante la sua prigionia, Ayato tenta di ottenere il permesso di salvarla, ma Tatara non acconsente. Dopo l'incontro, Ayato ricorda come ha incontrato Hinami, quando Eto l'ha portata nell'organizzazione. A causa del suo pianto viene sgridata da Ayato, ma lei lo riconosce come il fratello di Touka. Le loro espressioni simili la incoraggiano, dando inizio ad una amicizia.

Hinamiinterview

Sasaki fa visita a Hinami in prigione.

Dopo un po' di tempo, Sasaki va a far visita ad Hinami in prigione, portandole dei libri. Lei lo ringrazia, riferendosi a lui con "Oniichan", cosa che lo lascia un po' spaesato, dato che non si ricorda del loro passato. Sasaki insiste sul fatto che è una persona diversa da Kaneki, e Hinami ammette che può essere vero. Ma anche così, Hinami dice che il suo modo di fare e il fatto che le porta vari libri per tirarla su di morale, è sempre lo stesso. Infine, lei gli dice che, oltre a se stessa, anche gli altri che amavano Kaneki sono tutti probabilmente confusi.

Giorno dopo giorno, Sasaki resta turbato dal suo crescente attaccamento a Hinami e come questo è in conflitto con i suoi doveri.

Post - Operazione sterminio della famiglia Tsukiyama Modifica

Hinami, ancora tenuta prigioniera alla Cochlea, è depressa a causa della mancata visita di Sasaki per più di 6 mesi dalla fine dell'operazione di sterminio degli Tsukiyama. Kuki Urie le fa visita in modo da ottenere informazioni sull'Albero di Aogiri. Hinami esprime il desiderio di parlare con Haise, ma Urie le risponde che Sasaki ha un programma fitto di appuntamenti, ma proverà comunque a trasmettergli il suo messaggio. Urie se ne va, mostrando poi compassione per Hinami, per cui è stata fissata la condanna a morte, e pensa che Sasaki non le riserverà più quel calore che le aveva mostrato prima della missione.

Nella sua cella, durante la conferenza stampa di Eto, una guardia le dice che la sua data di esecuzione è stata confermata.[22]

Terzo Assalto a Cochlea Modifica

Durante l'operazione Rushima, Hinami si riunisce finalmente con Kaneki, quando trova la sua cella per salvarla.[3] Poi lo schiaffeggia, ammettendo a se stessa che è felice di vederlo, ma arrabbiata alla stesso tempo, poiché capisce che Kaneki sta facendo qualcosa di pericoloso, che potrebbe fargli rischiare la vita. Infatti è la sua vera intenzione.

Sasaki and Hinami reunion

Kaneki e Hinami si ricongiungono.

Inizia la loro fuga, ma vengono bloccati rapidamente da Furuta.[23] Nimura attacca Kaneki con Rotten Follow, ma Hinami, nel mezzo dello scontro, trafigge l'investigatore con kagune. Lei e Kaneki continuano la loro fuga, lasciandolo al suolo pensando non sia più una minaccia.

In seguito, Kaneki lascia Hinami nascosta in un corridoio, mentre lui va avanti ad affrontare Arima. Poco dopo, Ayato, Touka e Yomo, che sono riusciti a fuggire da Arima grazie all'intervento di Kaneki, la raggiungono. Ayato si scusa per averci messo tanto ad arrivare. Touka pizzica le guance di Hinami e lei si scusa per essersi unita all'Albero di Aogiri. Sono felici di essersi tutti ritrovati

Dopo questa commovente riunione, si dirigono sempre più in profondità verso il canale di scolo, attraverso il quale i ghoul giustiziati vengono letteralmente gettati via. Infatti, è l'unico modo per uscire da Cochlea.[24] Al gruppo si unisce anche Banjou e i suoi uomini. Hinami e Banjou si ritrovano dopo tanto tempo.

Tuttavia Nimura Furuta riattiva il compattatore e uccide alcuni Ghoul che erano già in fuga. Touka, Ayato, Yomo, Hinami, Banjou e alcuni membri del suo gruppo sono sopravvissuti e, quando appare Eto, intenta a distruggere tutto, Banjou si chiede perché mai lo stia facendo. Ayato non ne ha idea, ma è meglio approfittarne finché possono. [25]

Mentre i ghoul sopravvissuti continuano la fuga da Cochlea, vengono intercettati da Kiyoko Aura e Mougan Tanakamaru. Mougan spara un colpo con il suo quinque Higher Mind/Angel Beat, che viene efficacemente bloccato dal koukaku di Hinami, la quale però è indebolita. Ayato l’afferra prima che cada a terra e parte all’attacco.[26]

Dopo il Terzo raid di Cochlea Modifica

Ha accompagnato Banjou in una struttura sconosciuta per aiutare Akira Mado. Banjo chiese se fosse accettabile guarirla e lei approvò perché Akira era importante per Kaneki.

RelazioniModifica

Ryouko e Asaki FueguchiModifica

Sono rispettivamente sua madre e suo padre. Erano una famiglia amorevole e Hinami voleva bene a entrambi. Gli mancano molto. Dato che Hinami non poteva andare a scuola essendo troppo pericoloso, Ryouko le ha insegnato a leggere. Dopo essere rimasta orfana, Hinami è in preda allo sconforto, ma decide di continuare a vivere, dato che è l'ultima cosa che le ha chiesto sua madre prima di morire.

Touka KirishimaModifica

Hinami la considera come una sorella maggiore, le vuole bene ed entrambe tengono molto l'una all'altra. Dopo che anche Hinami perde i suoi genitori per colpa degli investigatori, Touka diventa molto protettiva nei suoi confronti, rischiando la vita per proteggerla e per vendicare la madre di Hinami, Ryouko.

Per un certo periodo, Touka e Hinami vivono assieme nell'appartamento di Touka, fino a quando Hinami decide di seguire Kaneki.

In :re, Touka partecipa all'operazione per salvare Hinami, rinchiusa a Cochlea. Touka la pizzica sulle guance per sgridarla affettuosamente, Hinami le chiede scusa per essersi unita all'Albero di Aogiri dopo la scomparsa di Kaneki e sono felici di essersi ritrovate.[24]

Ken KanekiModifica

Hinami considera Kaneki come un fratello maggiore e a sua volta lui la vede come una sorellina. Hinami è interessata a Kaneki per via della sua particolare condizione di mezzo ghoul. Entrambi amano leggere, in particolare le opere di Sen Takatsuki e Kaneki le insegna i kanji difficili. Dopo la morte di Ryouko Fueguchi, la mamma di Hinami, sia Touka che Kaneki si dimostrano molto protettivi nei confronti della ragazzina.

Più tardi, Hinami si unirà al Gruppo di Kaneki e cerca di tirarlo su di morale quando riesce a stare con lui. È una delle poche persone che riesce davvero a far sorridere Kaneki dopo le torture di Aogiri. Kaneki dal canto suo non vuole che Hinami corra pericoli inutili e cerca sempre di tenerla al sicuro.

In :re, anche dopo anni dalla sua scomparsa, lei tiene molto a Kaneki, anche se lui soffre di amnesia e non si ricorda di lei. Arriva a sfidare Takizawa pur di salvarlo.

Haise capisce che Hinami in passato doveva essere una persona importante, tanto da chiederle di andarsene dopo che lei lo salva da Takizawa. Haise riesce anche a convincere Arima a risparmiarla.

Dopo l’imprigionamento di Hinami, è gentile con lei e le porta dei libri da leggere. Haise le ripete che lui non è più la stessa persona che conosceva in passato, ma ammette a se stesso che si sta affezionando alla ragazza e questo potrebbe essere un guaio.

Dopo ever recuperato la memoria, Kaneki sembra non curarsi più di Hinami, tanto che non va a trovarla neanche una volta nei sei mesi successivi lo sterminio degli Tsukiyama. Questo rattrista molto Hinami, che è costretta ad aspettare il giorno della sua esecuzione senza alcuna speranza.[27]

Tuttavia, si scopre che Kaneki aveva evitato Hinami come stratagemma per non essere sospettato dai suoi colleghi, infatti, al momento opportuno, tradisce il comitato anti ghoul per salvare Hinami.[3]

Shuu TsukiyamaModifica

Quando Tsukiyama si unisce al Gruppo di Kaneki, Hinami è cauta e sa che in passato ha cercato di mangiare Kaneki. Tuttavia Tsukiyama si dimostra sempre gentile nei suoi confronti, porta dei fiori e le insegna diverse cose sul linguaggio dei fiori. Per questo, lei inizia a chiamarlo affettuosamente "Flower Man", mentre Tsukiyama la chiama ogni tanti "Little Hinami".

Quando Tsukiyama le chiede di uscire per un caffè e per parlare di Kaneki, lei è titubante perché non vuole disubbidire a Kaneki, ma alla fine, visto che vogliono entrambi che Kaneki ritorni felice, Hinami inizia a fidarsi un po' di più. Quando, di ritorno dal café, incontrano Touka e Nishiki, Hinami lo difende timidamente.

Dal diario che tiene a Cochlea, (pubblicato nel materiale extra del volume 4 di :re), si scopre che Tsukiyama, come gli altri membri del gruppo di Kaneki e dell'Anteiku.

Sen TakatsukiModifica

Le due, inizialmente, si incontrano ad un evento per l'incontro con i fan, e sono subito interessate l'una all'altra. Come Sen Takatsuki, più tardi Eto si avvicina ad Hinami in un café, e iniziano a conversare. Lei si rivolge ad Hinami con gentilezza, ma anche molto sinceramente. Così facendo, si guadagna la fiducia della ragazza, comportandosi come una specie di sorella maggiore. Eto le da il suo biglietto da visita, promettendole di offrirle aiuto ogni volta che ne avrà bisogno.

Due anni più tardi, Hinami è diventata un membro di Aogiri perché Eto l'ha convinta a unirsi a loro, facendo leva sulle sue insicurezze, in particolare la perdita di sua madre e di Kaneki. Tuttavia, è ancora sconosciuto come si sia evoluto il loro rapporto da quel momento in poi, dato che Hinami non parla di lei con aperto disprezzo, nonostante tutto quello che ha passato da quando si è unita ad Aogiri.

Kazuichi BanjouModifica

Fanno entrambi parte del Gruppo di Kaneki e Banjou si prende cura di lei come un fratello maggiore. Vanno d'accordo e passano volentieri il tempo insieme. Dall'omake del volume 9 si scopre che guardano i film dell'orrore insieme, anche se Banjou ne è terrorizzato.

Dopo l'apparente scomparsa di Kaneki, Hinami rimane inizialmente con Banjou e i suoi, ma poi se ne va per unirsi ad Aogiri.

In :re Banjou è disposto ad allearsi con Ayato per liberare Hinami da Cochlea. Quando si rivedono dopo anni, sono felici.

Ayato KirishimaModifica

Si conoscono quando Hinami si unisce ad Aogiri dopo il raid all'Anteiku. All'inizio Ayato è infastidito dal fatto che Hinami si trovi spiazzata, ma lei è rincuorata dal fatto che Ayato somigli così tanto a Touka. Ben presto Ayato inizia a dimostrarsi protettivo nei suoi confronti e quando può, cerca di fare il lavoro sporco, come uccidere altre persone, al posto di Hinami.

La considera un'ottima alleata, la tratta con rispetto, vanno d'accordo ed è gentile con lei. Vengono spesso visti assieme durante le missioni per Aogiri. Ayato si preoccupa molto per Hinami, tanto che non vuole abbandonarla durante l'Asta. Dopo la cattura di Hinami, Ayato cerca di convincere Tatara a indire un nuovo attacco a Cochlea, ma dopo il rifiuto, va a chiedere aiuto a Banjou.

Quando si ritrovano a Cochlea, cercano di proteggersi a vicenda.

Karao SaekiModifica

Hanno una relazione professionale, in quanto Hinami ha il compito di ritirare e analizzare alcune informazioni che Torso ha procurato per l'Albero di Aogiri.

Dopo che Karao si unisce all'organizzazione hanno una relazione tranquilla e Karao è strabiliato dall'incredibile udito di Hinami e la ammira molto.

NakiModifica

Dall'omake del volume 2 di :re sembrano andare d'accordo e Hinami si preoccupa per lui durante l'Asta. Naki è favorevole alla missione per liberare Hinami dopo che è stata catturata e sembra triste quando Tatara respinge il piano.

Seidou TakizawaModifica

Takizawa si prende gioco di Hinami quando lei cerca di combattere contro di lui per proteggere Sasaki. Le parla con un tono finto affettuoso che sottolinea la sua arroganza.

Poteri e abilitàModifica

Fisiologia Ghoul: Hinami è nata con entrambi i kagune dei suoi genitori, una condizione rara che gli permette di usare sia il tipo Rinkaku ereditato dal padre che quello Koukaku ereditato dalla madre. In :re può usare i kagune separatamente.

  • Kakuge Koukaku: ereditato da Ryouko, ha la forma di un fiori 2 petali, utili per la difesa. In :re, riesce a creare 4 petali, forti abbastanza da bloccare l'attacco del quinque Higher Mind.[26]
  • Kagune Rinkaku: assume la forma di una spina dorsale gialla e rossa. A 13 anni, riusciva a produrre due tentacoli. In :re, riesce a produrre 4 tentacoli che controlla con maestria. I tentacoli ora hanno anche degli speroni.[20]
  • Sensi Sovrumani: i sensi di Hinami sono particolarmente sviluppati, un talento raro considerato molto utile. Grazie al suo udito, Hinami riesce a discernere informazioni importanti e grazie al suo fiuto, riesce a localizzare la posizione delle persone che sta cercando.[19]

Aspetto nel MangaModifica

Aspetto nell'AnimeModifica

Curiosità Modifica

  • In Tokyo Ghoul non indossa una una maschera, anche se nel capitolo 59 Uta le regala una maschera dalle sembianze di un pappagallino. In Tokyo Ghoul: zakki, il libro contenente varie bozze di Ishida, è presente una maschera, identica al pappagallino Schiappa.
    • In Tokyo Ghoul √A, Uta le regala la sopracitata maschera.
    • In :re, durante l'Asta, Hinami indossa una visiera metallica che le copre gli occhi.
  • Hinami da piccola si imbarazzava quando la gente la guardava mangiare.[5]
  • A Hinami piacciono i suoi genitori, studiare e Touka.[2]
  • È interessata alle opere di Sen Takatsuki, alla società umana e a Kaneki.[2]
  • Il suo kagune ricorda le ali di una farfalla, animale associato alla morte e alla rinascita.
  • Negli omake, ogni tanto (per la prima volta dopo il capitolo 96 nel volume 10 e ancora dopo il capitolo 113 nel volume 12) Hinami inizia a chiamare Tsukiyama "Flower Man" dato che porta spesso dei fiori nella casa dove abita il Gruppo di Kaneki e nell'omake del volume 13, lo chiama L'Uomo dei "Fuochi d'Artificio", dato che in giapponese c'è un gioco di parole tra fiori e fuochi d'artificio.
    • Tsukiyama a sua volta, ogni tanto la chiama affettuosamente "Little Hinami".
  • È associata alla carta dei tarocchi II. La Papessa[28] e all' VIII. La Forza[29]
  • I suoi subordinati di Aogiri la chiamano "Yotsume", come lo stemma tradizionale giapponese. Simboleggia Vigilanza, Buona Fortuna e protezione dagli spiriti maligni e può apparire debole, ma in realtà possiede una grande forza nascosta.
  • È la prima ghoul che mostra di avere un kagune doppio: rinakaku e koukaku. In :re compaiono altri ghoul con un doppio kagune, come Nutcracker e Shikorae.
  • Nel volume 4 di :re[30], grazie al diario che tiene mentre è prigioniera a Cochlea, si scoprono molte curiosità
    • Le mancano molto Touka, Yomo, Nishiki, Banjou, Tsukiyama, Kaneki e il team dell'Anteiku, oltre che i suoi genitori.
    • Teme di morire a Cochlea e non sopporta l'idea che Kaneki sia andato da solo a proteggere l'Anteiku. Se deve morire, vorrebbe che l'ultima persona a parlare con lei fosse Kaneki, anche se lui non si ricorda di lei (in seguito Kaneki ricorderà di lei in quanto ha recuperato completamente la memoria)
    • Ha paura di morire e i libri che Sasaki le porta da leggere e il diario sono le uniche cose che la mantengono lucida.
    • È sorpresa nel notare che Cochlea è diversa da quello che si immaginava, infatti sembra quasi che i ghoul abbiano dei diritti. Considera che, forse, è più facile vivere in prigione che all'esterno. Ci sono limitazioni, ma ci sono momenti in cui possono svolgere esercizi, e molto saltuariamente, gli viene anche dato da mangiare quello che gli altri detenuti chiamano "stufato". Si chiede come si procurino i cadaveri per nutrirli.
    • Nota che Sasaki è spiazzato, ma non arrabbiato, quando lei lo chiama "onii-chan" (fratellone)
    • Si chiede come reagirebbe Touka se vedesse Sasaki.
    • Hinami vuole che Touka si arrabbi con lei e la sgridi. Ammette egoisticamente che vuole che la vizi come quando era piccola.
    • Pensa che forse, dopo la fine dell'Anteiku, avrebbe dovuto tornare da Touka, ma all'epoca erano tutti divisi, non poteva rimanere con Banjou e se ne è andata lasciando solo un biglietto.
    • Si chiede cosa sarebbe successo se non avesse conosciuto "lei", Takatsuki.
  • Nelle Carte da Gioco ufficiali, è il Dieci di Cuori.
  • La doppiatrice giapponese del personaggio, Sumire Morobashi, ha doppiato, tra gli altri personaggi, Kairi (bambina) in Kingdom Hearts Birth by Sleep, Moogle nella serie di Final Fantasy, Anna (da piccola) in Frozen e Nina Trucker in Fullmetal Alchemist Brotherhood.
  • Nel Calendario 2016 appare in diverse illustrazioni per esempio con il Gruppo di Kaneki in un paio di occasioni, nella serie dei personaggi femminili (10 marzo, con Miza e Kimi Nishino), nella giornata del trifoglio (28 marzo), e con altri personaggi per l'anniversario di Tokyo Ghoul (8 settembre).

Note Modifica

Navigazione Modifica

Capra Nera
Leader Ken Kaneki
Membri Renji YomoTouka KirishimaAyato KirishimaShuu TsukiyamaMiza KusakariTake HirakoFukaNishiki NishioKurona YasuhisaSeidou TakizawaEnji KomaKaya IrimiHinami FueguchiNakiShousei IderaHooguroGiacche BiancheSquadra 0
Associati Tycho JohannesKazuichi BanjouAkira Mado

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.